Nuvola di sabbia sul Mar Rosso

Una nuvola di sabbia sorvola il Mar Rosso. Di che cosa si tratta? Spesso in questa zona del mondo capita di vedere sbuffi di sabbia sollevate nell’atmosfera sul Mar Rosso. Questo fenomeno è piuttosto frequente in questa zona, ed è proprio per questo che è interessante. Non si tratta di un evento casuale o raro, ma quasi di una costante. La sabbia, spiega la NASA, viene sollevata verso est sulla superficie del mare per poi piegare improvvisamente verso sud.

Ma come mai c’è così tanta sabbia nell’aria? Durante l’estate in Sudan le condizioni meteo e le tempeste di sabbia vengono condizionate dall’afflusso di aria umida proveniente dalle foreste a sud-ovest. L’aria molto umida proveniente da queste zone viaggia verso nord e verso est raggiungendo le zone più a nord, molto più calde e secche. Quando l’aria umida si scalda, sale molto velocemente nell’atmosfera scatenando temporali e forti venti che sollevano sabbia in molte zone del Paese.

Il secondo ingrediente è l’acqua. In questa zona fiumi e laghi si formano nella stagione umida e si prosciugano durante la stagione secca. Il processo di evaporazione dell’acqua lascia al suolo una sabbia molto fine che il vento riesce a sollevare facilmente.
Ed è così che si forma spesso e volentieri questo sbuffo di sabbia trasportato dai venti sul Mar Rosso.