Perché i panda sono bianchi e neri?

I panda sono tra gli animali selvatici più conosciuti al mondo, e un importantissimo simbolo della salvaguardia delle specie a rischio estinzione. Eppure, i biologi ancora non si spiegano perché abbiano un colore così particolare!

I panda hanno la schiena, la pancia e gran parte del muso completamente bianchi, mentre la zona intorno agli occhi, le orecchie e le zampe sono nere. Gli studiosi hanno fatto numerose ipotesi per spiegare la loro colorazione: secondo alcuni è funzionale alla regolazione termica dei panda, per esempio.
Un video pubblicato dallo Zoo di Atlanta mostra come i due gemellini Mei Lun e Mei Huan siano cresciuti nei loro primi 100 giorni di vita! Incredibile vedere come cambi il loro colore, da quando nascono completamente rosa a quando si iniziano a intravedere le caratteristiche macchie nere:

Recentemente, è stata resa pubblica una nuova ipotesi che spiega la colorazione della pelliccia dei panda, avanzata da un team di biologi dell’Università della California e pubblicata sulla rivista scientifica Behavioral Ecology. Secondo i ricercatori i colori del panda non avrebbero un’unica spiegazione, ma il colore di ogni parte del corpo risponderebbe a una specifica necessità.

  1. mimetizzarsi
    I colori delle zampe, della pancia e della schiena servirebbero a mimetizzarsi: le parti del corpo nere aiutano il panda a mimetizzarsi fra gli alberi, quelle bianche, invece, nella neve. A differenza del suo parente orso bruno, infatti, il panda non va in letargo: deve mangiare bambù praticamente in continuazione, quindi non riesce a immagazzinare abbastanza riserve di grasso da permettersi una dormita che duri per dei mesi. Per questo motivo, il panda deve difendersi anche nei mesi invernali, quando la natura è ricoperta di neve.
  2. comunicare con gli altri panda e farsi riconoscere
    Le macchie nere che circondano gli occhi hanno forme e dimensioni diverse per ogni panda, e secondo gli studiosi permettono a ogni esemplare di riconoscere e ricordare gli altri. I ricercatori dell’Università della California hanno ipotizzato che le macchie attorno gli occhi rappresentino anche una minaccia nei confronti dei panda avversari: hanno notato che, quando si confrontano tra di loro con atteggiamenti minacciosi, muovono i muscoli del viso in modo da far sembrare più grandi le macchie degli occhi.
  3. comunicare con gli altri animali
    Le orecchie e gli occhi neri, secondo i ricercatori, avrebbero un ruolo importante anche nei rapporti con gli altri animali, che potrebbero interpretare queste parti del corpo come un segno di pericolo. È stato studiato, infatti, che le specie animali in cui il colore delle orecchie è in forte contrasto con quello del muso sono, di solito, più aggressive.

panda