Trentino-Alto Adige: alla scoperta del Parco Naturale Adamello Brenta

Il Parco Naturale Adamello Brenta si trova in Trentino-Alto Adige: è l’area protetta più vasta della regione. Il Parco comprende 14 valli e i gruppi montuosi dell’Adamello e del Brenta, dove si trova uno dei ghiacciai più grandi d’Europa. Nel Parco si trovano 48 laghi, tra cui il lago di Tovel, famoso perché in alcuni momenti di fioritura delle alghe le sue acque hanno assunto una colorazione rossa molto particolare. Il territorio del Parco Adamello Brenta è caratterizzato da boschi che arrivano fino a un’altitudine di 1.800 metri. Più in alto, verso le vette, si trovano praterie alpine e una tipica vegetazione rupestre resistentissima: è in grado di sopravvivere anche molto oltre i 2.500 metri!

Trentino- Alto Adige, il lago di Tovel

Le montagne che fanno parte del Parco godono di una straordinaria ricchezza anche per quanto riguarda la fauna: tra gli altri, è possibile avvistare camosci, cervi, caprioli, stambecchi, volpi, tassi, marmotte e perfino esemplari di orso bruno. Fino al 1700, l’orso era presente in tutte le zone boscate dell’Italia settentrionale: fu perseguitato dall’uomo per secoli e arrivò a rischiare l’estinzione. Per questo, nel 1996 ha preso vita il progetto di reintroduzione Life Ursus, che ha rilasciato alcuni esemplari di orso bruno. Ha così avuto origine una popolazione di orsi che oggi conta un totale di circa 50 esemplari, sulle Alpi Centrali.

Orso Bruno in Trentino

Visitando il Parco si ha anche l’opportunità di vedere le Dolomiti, dichiarate dall’Unesco Patrimonio Mondiale dell’Umanità nel 2009. Quello delle Dolomiti di Brenta, interamente compreso nel territorio del Parco Adamello Brenta, è l’unico gruppo dolomitico che si erge a ovest del fiume Adige. Si estende per circa 40 chilometri da nord a sud e per circa 12 km da est a ovest, confina a nord con la Val di Sole, a sud con le Valli Giudicarie, a ovest con la Val Rendena e a est con la Val di Non, la Paganella e il lago di Molveno.