Il vetro che trasforma i raggi del sole in energia

I ricercatori della Mitchigan State University hanno sviluppato un materiale trasparente in grado di trasformare i raggi solari in energia.  Il materiale solare trasparente potrebbe rappresentare una svolta per quanto riguarda la raccolta di energia proveniente dal sole. I dispositivi possono essere applicati comodamente alle finestre e, secondo gli scienziati di Nature Energy, costituiscono un’innovativa fonte di energia. Al pari di pannelli solari più grossi e posti sul tetto.

Analizzando il potenziali di questi strumenti, i ricercatori, hanno scoperto che raccogliendo solo luce invisibile, non solo si può fornire la stessa quantità di energia di pannelli solari, ma si aggiungono anche funzionalità per aumentare l’efficienza dei palazzi, delle automobili e dei dispositivi elettronici.

Il sistema utilizza molecole organiche sviluppate dal team di Richard Lunt, un ricercatore della MSU, per assorbire le onde “invisibili” dei raggi solari. In particolare, sono considerati “invisibili” i raggi ultra violetti e gli infrarossi che, grazie a questo materiale, vengono captati e poi l’energia viene trasformata in elettricità. Bisogna considerare che un passaggio totale a tecnologie che forniscono energia rinnovabile, richiede un allontanamento dall’utilizzo del combustibile fossile.

È importante sottolineare che l’efficienza di questi dispositivi raggiunge il 5%, contro il 15% dei pannelli solari tradizionali. L’uso complementare di entrambi i dispositivi, riuscirebbe quasi completamente a coprire il fabbisogno di energia di un paese come gli Stati Uniti, considerate anche le quantità di superfici in vetro presenti sul suolo americano.