Tag: piante

Dati preoccupanti sulle piante: si stanno estinguendo più velocemente degli animali
Dati preoccupanti sulle piante: si stanno estinguendo più velocemente degli animali

Uno studio pubblicato sulla rivista specializzata Nature Ecology and Evolution ha evidenziato che negli ultimi due secoli e mezzo abbiamo perso 571 specie di piante oltre il doppio delle specie di mammiferi, uccelli e anfibi che si sono estinti nel nostro Pianeta. L’analisi realizzata dalla Royal Botanic Gardens, un ente pubblico del Regno Unito che si occupa di ricerca e istruzione botanica a livello internazionale e dall’Università di Stoccolma, ha portato alla luce dati preoccupanti perché l’estinzione di piante e la perdita di biodiversità mettono a rischio la sopravvivenza e il benessere di tutti gli esseri viventi, compreso l’uomo. Il tasso di sparizione delle piante è 500 volte superiore a quello che avverrebbe in modo naturale se gli esseri umani non fossero presenti sulla Terra. Un rapporto dell’IPBES datato maggio 2019, la piattaforma intergovernativa per la scienza e la politica in materia di biodiversità e servizi ecosistemici, stimava in circa 1 milione (una su otto) le specie animali e vegetali che rischiano seriamente l’estinzione entro breve termine.

Piante Amazzonia

Le piante maggiormente minacciate sono quelle che si trovano esclusivamente nelle isole, nelle zone tropicali o e nelle aree con clima mediterraneo. Tra le specie estinte il sandalo del Cile utilizzato per il suo legno profumato e l’ulivo di Sant’Elena mentre tra quelle che risultano in grave rischio spicca il croco blu cileno. “Le piante sono alla base di tutta la vita sulla Terra, poiché forniscono l’ossigeno che respiriamo e il cibo che mangiamo, oltre a costituire la spina dorsale degli ecosistemi del mondo, quindi l’estinzione delle piante è una cattiva notizia per tutte le specie. Questa nuova comprensione dell’estinzione delle piante ci aiuterà a prevedere e a cercare di prevenire future estinzioni delle piante, così come di altri organismi. Milioni di altre specie dipendono dalle piante per la loro sopravvivenza, esseri umani inclusi, quindi conoscendo quali piante stiamo perdendo e dove, realizzeremo programmi di conservazione rivolti anche ad altri organismi” ha sottolineato Eimear Nic Lughadha, coautrice dello studio.

Qual è la grotta più grande del mondo?
Qual è la grotta più grande del mondo?

Hang Son Ðoòng è la grotta più grande del mondo e si trova nella provincia di Quang Binh, in Vietnam. La caverna è in mezzo alla giungla, all’interno del parco nazionale di Phong Nha-Ke Bang, vicino al confine con il Laos. Scavata per secoli da un fiume sotterraneo – il suo nome, infatti, significa “grotta del fiume di montagna” – la grotta ebbe origine fra i due e i cinque milioni di anni. Tuttavia fu scoperta solo nel 1991 da un uomo del posto di nome Ho Khanh, che la trovò per caso ma non ebbe la possibilità di esplorare il suo interno perché privo di attrezzatura. La prima esplorazione della grotta risale al 2009: fu realizzata da un team di speleologi della British Cave Research Association, guidati dal britannico Howard Limbert.

grotta
Grazie a questa spedizione e a quelle che la seguirono oggi sappiamo che la galleria calcarea si sviluppa per una lunghezza di circa 4,5 chilometri, ma è molto probabile che nasconda ulteriori passaggi che superano tale lunghezza. In alcuni punti la grotta è alta più di 180 metri: può ospitare un isolato di grattacieli alti 40 piani!
La grotta è così grande che ha sviluppato un proprio clima, grazie anche alle numerose doline, aperture simili a finestre che, nella parte alta delle pareti, permettono alla luce di filtrare. All’interno della grotta si formano nuvole, piogge e banchi di nebbia. Ha così potuto svilupparsi una ricchissima vegetazione, da alcuni descritta come una vera e propria giungla, tra cui spiccano alcune piante autoctone che secondo i ricercatori crescono solo all’interno di questa grotta. La giungla ospita anche diversi animali, come scimmie e pipistrelli.

Questo video ci porta alla scoperta dell’interno della grotta più grande del mondo!